Domande frequenti su Krita

Questa pagina contiene i problemi comuni che le persone hanno con Krita. Nota che si presume che tu stia usando l’ultima versione di Krita; assicurati che sia così.

Indice

Generale

Domande generali

Che cos’è Krita?

Questa è la nostra visione per lo sviluppo di Krita:

Krita è un’applicazione multi-piattaforma libera e open source che offre una soluzione end-to-end per creare file artistici digitali da zero. Krita è ottimizzato per un uso frequente, prolungato e focalizzato. I campi della pittura esplicitamente supportati sono le illustrazioni, l’arte concettuale, la pittura di sfondi, le trame, i fumetti e le animazioni. Sviluppato insieme con gli utenti, Krita è un’applicazione che supporta nei fatti le loro esigenze e il loro flusso di lavoro. Krita supporta gli standard aperti e interagisce con altre applicazioni.

È possibile usare Krita nella mia lingua, anziché in inglese?

Krita dovrebbe usare automaticamente la lingua di sistema. Se così non fosse, procedi come segue:

  1. Fai clic sulla voce di menu Impostazioni ‣ Cambia la lingua dell’applicazione…: apparirà una piccola finestra.

  2. Fai clic su Lingua principale e seleziona la tua.

  3. Fai clic su OK per chiudere la finestra.

  4. Riavvia Krita: verrà visualizzato nella lingua che hai selezionato!

Se non funzionasse, dovrai probabilmente aggiungere anche una lingua di ripiego. Questo è un errore, ma non è stata ancora trovata la soluzione.

Ho un problema, come ottengo supporto per Krita?

  1. Fai la tua domanda su Krita Artists.

  2. Ricorda, molto probabilmente la persona con cui stai interagendo è un volontario e, anche se non lo fosse, non è al momento pagato per dare supporto agli utenti. Trattalo cordialmente e rispetta il suo tempo! Sicuramente ricambierà la cortesia.

  3. Crea una nuova discussione o un nuovo post per il tuo problema, e indicalo nel titolo. Anche se non sai come descriverlo esattamente, scrivere «Lo strumento testuale di Krita agisce in modo strano» è sicuramente molto meglio di un semplice «Aiuto» (scrivi in inglese).

  4. Descrivi il problema. Puoi aggiungere delle schermate o dei video, ma descrivi comunque verbalmente quello che viene mostrato nel video e il tipo di problema.

  5. Indica tutti i dettagli rilevanti. I più importanti sono: il tuo sistema operativo (Windows, macOS, Linux…), quale versione di Krita stai usando (vai in Aiuto ‣ Informazioni su Krita per scoprirlo) e che tipo di tavoletta grafica hai (se il tuo problema è relativo al driver di una tavoletta).

  6. Rispondi a tutte domande che ti sono state poste, anche se pensi che non siano rilevanti. Probabilmente c’è una ragione se te le hanno fatte.

  7. Se non sai la risposta o come ottenere le informazioni che ti stanno chiedendo, non esitare a chiedere dei chiarimenti.

  8. Se hai posto un problema, per favore aiuta facendo delle prove, qualora ti venisse chiesto: questo accelera il processo di ricerca della causa e la preparazione di una correzione.

Krita ha i livelli di ritaglio o la maschera di ritaglio?

Krita non ha una maschera di ritaglio ma ha una funzionalità di ritaglio chiamata Eredita alfa. Guarda questa pagina e impara come fare i ritagli con Krita!

Dove sono salvati i file di configurazione?

Sono salvati nelle posizioni seguenti, in base al sistema operativo:

Linux

$HOME/.config/kritarc

Windows

%LOCALAPPDATA%\kritarc

macOS

$HOME/Library/Preferences/kritarc

Il file «kritarc» è il file di configurazione. Krita non immagazzina le impostazioni nel registro di Windows.

Ripristinare la configurazione di Krita

Puoi ripristinare la configurazione di Krita in uno dei seguenti modi:

  • Nuovo nella versione 4.3: puoi ripristinare la configurazione di Krita dall’interfaccia grafica. Fai clic su Impostazioni ‣ Azzera le configurazioni di Krita: apparirà una finestra a comparsa per confermare l’azione. Anche se scegli di azzerare le configurazioni, verrà comunque creata una copia di sicurezza del file «kritarc», chiamata «kritarc.backup: se la rinomini in «kritarc» potrai usare le configurazioni che hai azzerato. È possibile accedere al file della copia di sicurezza qui:

    Linux

    $HOME/.config/kritarc.backup

    Windows

    %LOCALAPPDATA%\kritarc.backup

    macOS

    $HOME/Library/Preferences/kritarc.backup

  • Mantieni premuto Maiusc + Alt + Ctrl mentre avvii Krita. In questo modo dovrebbe comparire una finestra a comparsa che ti chiede se vuoi azzerare la configurazione. Premi per farlo.

  • Per Krita 3.0 e successive: elimina o rinomina il file «kritarc», che puoi trovare qui:

    Linux

    $HOME/.config/kritarc

    Windows

    %LOCALAPPDATA%\kritarc

    macOS

    $HOME/Library/Preferences/kritarc

Ci sono altri due file che potresti voler rimuovere: kritaopenglrc e kritadisplayrc.

Se la configurazione ha causato un crash non eliminare il file menzionato, piuttosto rinominalo e inviacelo, in modo che possiamo capire che cosa ha causato il crash.

Se hai installato Krita dal Windows Store, allora il file kritarc sarà in un’altra posizione:

%LOCALAPPDATA%\Packages\49800Krita_STRINGA CASUALE\LocalCache\Local\kritarc

La “stringa casuale” dipende dalla tua installazione.

Gli utenti di Windows hanno l’abitudine di disinstallare e reinstallare le applicazioni per risolvere i problemi. Ma questo non funzionerà, a meno che il problema non sia stato causato da un’installazione danneggiata a causa di una scansione dell’antivirus o da guasto all’unità. Disinstallare e reinstallare Krita sostituisce i byte sulla tua unità con gli stessi che c’erano prima. Non azzera niente, almeno per quel che riguarda le impostazioni di Krita.

Perché la configurazione di Krita si reimposta da sola?

Ci sono due possibili ragioni:

  • Non salvi le tue impostazioni.

Questo è più probabile se sei in Windows e hai o uno schermo con una risoluzione bassa (inferiore a full HD) oppure una risoluzione full HD con una scala dell’interfaccia (che è al 150% per impostazione predefinita). In questi casi può accadere che il pulsante OK non sia visibile nella finestra Configura Krita; puoi però usare Alt + O (puoi andare in Configura Krita… ‣ Generale ‣ Finestra e assicurarti che la casella Abilita il supporto HiDPI non sia selezionata per disabilitare la scala di Krita, in modo da avere un’interfaccia più piccola).

  • Spegni il computer usando il pulsante di alimentazione.

Se sei in Windows e usi il pulsante di alimentazione al posto della procedura standard per spegnere o per riavviare il computer, può succedere che il file della configurazione di Krita venga danneggiato. In questo caso per risolvere basta usare il modo corretto di spegnimento del sistema: o Avvio ‣ Riavvio, oppure Avvio ‣ Spegni.

Dove sono salvate le mie risorse?

Vedi la pagina Gestione delle risorse.

Krita mi dice che non riesce a trovare alcuni file e poi si chiude, cosa dovrei fare?

Le cause per questo problema possono essere le seguenti:

  • Può essere che il tuo scaricamento sia danneggiato e che manchi di alcuni file (succede in genere con connessioni Wi-Fi o a Internet scadenti). In questo caso cerca una connessione a Internet migliore prima di scaricarlo nuovamente. Krita dovrebbe pesare tra gli 80 e i 100 MB quando viene scaricato.

  • Potrebbe essere andato storto qualcosa durante l’installazione. Controlla se il disco è pieno e reinstalla Krita avendo almeno 120 MB di spazio libero. Se così non fosse, allora può essere un problema strano presente nel tuo dispositivo; trova un esperto di computer per diagnosticare di cosa si tratta.

  • Alcuni programmi non spacchettano correttamente i file ZIP. Quelli nativi in Windows, in macOS e nella maggior parte delle distribuzioni Linux dovrebbero andare bene; ti raccomandiamo di usare quelli.

  • Con un gestore di file hai eliminato o spostato manualmente delle risorse, e quindi Krita non le trova più.

Quali schede grafiche supporta Krita?

Krita può usare OpenGL per accelerare la pittura e l’ingrandimento delle tele, la rotazione e lo scorrimento. Le GPU Nvidia e le Intel recenti danno dei risultati migliori. Assicurati che i tuoi driver OpenGL supportino almeno OpenGL 3.2. Le GPU AMD o ATI sono note per essere fastidiose, specialmente coi driver proprietari in Linux, tuttavia Krita funziona perfettamente coi driver liberi Radeon su Linux, se le GPU AMD lo supportano. Per avere dei risultati migliori cerca di avere una scheda grafica che supporti OpenGL 3.2 o superiore, ad esempio:

Intel

La terza generazione delle Intel HD Graphics, con microarchitettura IvyBridge o Bay-Trail, rilasciate nel 2012. Prodotti comunemente disponibili: Celeron J1x00, N2x00, Celeron (G)1xx0, Pentium J2x00, N3500, Pentium (G)2xx0, Core i3/5/7-3xx0.

AMD o ATI

La famiglia Radeon HD 2000, con microarchitettura TeraScale 1, rilasciata nel 2007. Prodotti comunemente disponibili: Radeon HD 2400 PRO, Radeon HD 2600 PRO, ecc.

Nvidia

La famiglia GeForce 8, con microarchitettura Tesla, rilasciata nel 2006. Prodotti comunemente disponibili: GeForce 8400 GS, GeForce 8800 GTS, 9800 GTX, GTS 250, ecc.

Per Krita 3.3 o versioni successive: Krita in Windows può utilizzare Direct3D 11 per l’accelerazione grafica (tramite ANGLE). Questo è abilitato automaticamente nei sistemi con GPU Intel.

Non riesco a modificare il testo nei file PSD creati con Photoshop

Non c’è ancora il supporto per il testo nei file PSD. Il testo apparirà rasterizzato e convertito in un livello di pittura.

Quanta memoria usa un’immagine?

Per le immagini semplici è facile da calcolare: moltiplica larghezza * altezza * canali * dimensione dei canali (quindi per un’immagine 1000×1000 a 16-bit intera RGBA: 1000 × 1000 × 4 × 2). Moltiplica questo per il numero dei livelli più due (uno per l’immagine, uno per lo schermo). Se ci aggiungi le maschere, i livelli di filtro o cloni dei livelli, allora il calcolo diventa più complicato.

Perché ottengo un modello a scacchiera quando uso la gomma?

Probabilmente sei abituato a Gimp o Photoshop. Lo sfondo predefinito, o primo livello, per impostazione predefinita non ha un canale alfa in queste applicazioni. Perciò la gomma dipinge nel colore di sfondo, nel loro livello di sfondo.

In Krita tutti i livelli hanno un canale alfa. Se vuoi dipingere nel colore di sfondo, allora devi semplicemente farlo nel livello sopra al primo (livello 1): ciò ti impedirebbe di cancellare il colore di sfondo bianco, rendendo così visibile la scacchiera. Hai lo stesso effetto in, diciamo, Gimp se crei una nuova immagine, aggiungi un canale alfa e quindi usi lo strumento per cancellare. La maggior parte degli utenti di Krita inizia effettivamente uno schizzo aggiungendo un nuovo livello vuoto prima di fare qualsiasi altra cosa (il tasto Ins è una scorciatoia utile). Questo non usa altra memoria, dal momento che un livello vuoto, oppure uno con un colore predefinito, richiede un solo pixel di memoria.

Krita può lavorare con immagini a 8 bit (indicizzate)?

No. Krita è stato progettato fin dalle fondamenta per usare i colori reali, non delle tavolozze indicizzate. Non ci sono piani per supportare le immagini con colori indicizzati, anche se Krita può esportare in alcuni formati d’immagine a colori indicizzati, ad esempio GIF. Non offre tuttavia un controllo dettagliato sui valori dei pixel.

Dove posso trovare le versioni precedenti di Krita?

Puoi trovare tutte le versioni precedenti di Krita, ancora disponibili, qui:

In Windows, l’interfaccia utente di Krita è troppo grande per il mio schermo

Se stai usando Windows puoi impostare la scala dello schermo al 150% o al 200%. Krita ha l’HiDPI abilitato per impostazione predefinita, quindi, se lo fai, l’interfaccia di Krita potrebbe risultare troppo grande per il tuo schermo. Puoi disattivarla nel seguente modo:

  • Nel menu, seleziona Impostazioni ‣ Configura Krita…

  • Nella pagina Generale, passa alla scheda Finestra.

  • Deseleziona Abilita il supporto Hi-DPI (oppure selezionalo, se vuoi attivarlo)

  • Nuovo nella versione 5.0: se stai usando una scala frazionale dello schermo (non multipla del 100%) puoi invece cercare di mantenere abilitato Abilita il supporto Hi-DPI e abilitare anche (Hi-DPI) Abilita il fattore di scala frazionale.

  • Premi OK. Se la schermata delle impostazioni è troppo grande, anche Alt + O attiverà il pulsante OK.

  • Riavvia Krita

Puoi anche cambiare la dimensione delle icone degli strumenti con un clic destro sulla cassetta degli strumenti, quindi selezionando una dimensione.

Windows: perché nella modalità a schermo intero c’è un sottile spazio nella parte bassa della finestra?

Quando l”Accelerazione grafica delle tele viene impostata a OpenGL puoi vedere un piccolo spazio nella parte bassa nella finestra, e puoi vederci attraverso. Ciò è stato fatto apposta per cercare di sistemare un bug che rendeva inutilizzabili i menu e le caselle a tendina. Se pensi che sia una fonte di distrazione puoi modificare la resa a Direct3D 11, che non richiede questo espediente.

Windows: OBS non riesce a registrare le tele OpenGL di Krita

I modi per aggirare il problema sono, in alternativa, i seguenti:

  1. Disattiva OpenGL in Impostazioni ‣ Configura Krita… ‣ Vista.

  2. Oppure non utilizzare la modalità accelerata hardware (modalità di registrazione in gioco) in OBS, catturando quindi l’intero desktop anziché provare a catturare soltanto Krita.

Potresti anche aggirare il problema utilizzando il motore di resa ANGLE invece del motore OpenGL nativo.

Windows: posso usare Krita con Sandboxie?

No, non è raccomandabile. Sandboxie provoca rallentamenti e blocchi a causa del modo in cui intercetta le chiamate per le risorse sul disco.

Windows: Krita non riesce a salvare

Se il messaggio è «File non trovato. Controlla il nome del file e prova ancora», probabilmente hai abilitato l’Accesso controllato alle cartelle.

  • Seleziona Avvio ‣ Impostazioni.

  • Scegli Aggiornamento e sicurezza ‣ Windows Defender.

  • Seleziona Apri Windows Defender Security Center.

  • Seleziona Protezione da virus e minacce, quindi scegli Impostazioni Protezione da virus e minacce.

  • Sotto Accesso controllato alle cartelle, attivalo o disattivalo.

Seguendo queste istruzioni puoi anche mettere Krita nella lista bianca.

Windows: Krita non riesce più ad aprire i miei file

I tuoi file sono danneggiati. Esistono molte cause per questo fatto:

  1. Windows non è stato spento correttamente, ad esempio è stato tenuto premuto il pulsante di alimentazione. Questo impedisce al disco rigido di terminare le cose che stava facendo, quindi i file vengono archiviati in maniera non corretta. Cerca sempre di spegnere il computer usando la procedura di spegnimento appropriata; se questo non fosse possibile (ad esempio in caso blackout frequenti), fai delle copie di sicurezza giornaliere! Questo può portare a file riempiti di zeri, che sarebbero irrecuperabili.

    Cambiato nella versione 4.2.8: la versione 4.2.8 di Krita introduce delle speciali misure di sicurezza per Windows che dovrebbero evitare questa situazione. Ma in ogni caso, a meno che non sia impossibile, assicurati di spegnere il computer usando l’approccio standard. In Windows questo significa andare nel menu Avvio e selezionare «Spegni».

  2. Alcuni software di sicurezza mal programmati potrebbero tentare di riscrivere i file KRA, oppure impedire a Krita di scrivere nella cartella in cui vuoi salvarli. In questi casi puoi fare così: cerca di salvare nella posizione desiderata ma poi, senza chiudere Krita, vai a controllare che il file sia stato effettivamente salvato. I file persi in questo modo non possono più essere recuperati.

  3. Alcuni servizi cloud, tipo Dropbox e OneDrive, sono noti per impedire a Krita di salvare. Abbiamo implementato delle correzioni in questo senso, ma, come nel punto precedente, vale la pena controllare che questa non sia la causa del problema. I file persi in questo modo non possono più essere recuperati.

  4. Occasionalmente mancano gli ultimi byte ai file ZIP di cui sono fatti i KRA. Stiamo facendo tutto quello che possiamo per impedire questo tipo di corruzione, ma potrebbe esserci un problema nel file system. Questo particolare bug può essere risolto rinominando l’estensione (in Windows devi abilitare le estensioni dei file, argomento non trattato in questa pagina) in ZIP, usare poi un programma per riparare i file ZIP, e infine rinominare nuovamente il file in KRA.

  5. Se Krita non restituisce un messaggio di errore ma piuttosto va in crash, allora il file è troppo grande e Krita viene terminato dal sistema operativo. Cerca di chiudere degli altri programmi, ad esempio il browser web o dei servizi di streaming, così da liberare memoria di lavoro: dovresti essere in grado di aprire il file in questione. A questo punto è raccomandabile cercare di ridurre la dimensione del file in qualche maniera, ad esempio fondendo i livelli, dividendo un’animazione o scalando l’immagine.

Come recupero i miei file?

  1. Controlla se hai una copia di sicurezza o se c’è un salvataggio automatico: Salvataggio, salvataggio automatico e copie di sicurezza.

  2. Controlla se puoi aprire il file come un archivio ZIP.
    1. Rinomina l’estensione da .kra a .zip.

    2. Prova ad aprirlo (il tuo sistema dovrebbe selezionare automaticamente uno strumento per aprire gli archivi).

    3. Dentro c’è un file chiamato «mergedimage.png» che rappresenta tutti i livelli fusi; lo puoi usare come riferimento in caso che non sia possibile ripristinare nient’altro.

  3. Guarda se il riparatore di ZIP può venirti in aiuto.
    1. Copia il file, in modo da avere almeno una copia di sicurezza.

    2. Rinomina l’estensione da .kra a .zip.

    3. Usa uno strumento per riparare gli ZIP sul file .zip.

      # In Linux:
      mv file.kra file_copy.zip
      zip -F file_copy.zip --out file_new1.zip
      unzip file_new1.zip
      # se non funziona ancora:
      zip -FF file_copy.zip --out file_new2.zip
      unzip file_new2.zip
      # se non funziona ancora prova a eseguirlo nuovamente sul file *file_new2.zip*, oppure prova sul file *file_new1.zip*
      
      # In Windows:
      Copia il file e rinomina l'estensione.
      Use un riparatore grafico di ZIP sul nuovo file (segui le istruzioni di quello specifico programma).
      
    4. Prova ad aprirlo in Krita.

    5. Se non può essere aperto in Krita, prova il trucco 2: apri l’archivio e trova il file mergedimage.png.

  4. Apri il file in Notepad o in un altro editor di testo. Se il contenuto del file è solo un simbolo NULL ripetuto, allora significa che molto probabilmente il file è irrecuperabile usando il metodo standard. Se è molto importante per te, allora puoi cercare di recuperare il salvataggio precedente con dei metodi che controllano direttamente il disco rigido.

Krita va in crash all’avvio in Windows 7

Krita utilizza, a partire dalla 4.2.0, la versione 5.12 di Qt toolkit, che deve necessariamente usare Direct3D 11 o OpenGL ES 2.0 o superiore. Potresti dover installare dei driver appropriati per la tua GPU (Nvidia, AMD o ATI e Intel). Ciò rende difficile avviare Krita in un ambiente virtuale: in Virtual Box devi installare le guest addition in modalità sicura e abilitare il supporto sperimentale a Direct3D.

Krita si blocca casualmente nel mio sistema Windows

Stai utilizzando un programma di dizionario (ad esempio Youdao Dictionary per gli utenti cinesi)? Alcuni di questi programmi riescono a leggere le parole dalle finestre delle altre applicazioni, e mostrano in tempo reale delle finestre a comparsa con le traduzioni. È stato segnalato che questi programmi tendono a causare dei blocchi temporanei e casuali. Se ne stai usando uno, assicurati di averlo CHIUSO (niente icone di notifica) quando usi Krita. Alcuni di essi continuano a rimanere in sottofondo anche dopo essere stati chiusi: in questo caso dovresti disinstallarli.

Windows: come produco un backtrace?

Vedi anche

Dr. Mingw debugger

Se hai avuto a che fare con un crash in Windows e riesci a riprodurlo, la segnalazione di errore sarà molto più preziosa se puoi creare un backtrace. Si tratta di un qualcosa di simile alla scatola nera di un aereo: dice che insieme di istruzioni stava eseguendo il tuo computer quando è andato in crash (se ciò è avvenuto), rendendolo molto utile per capire perché si è verificato.

Il debugger Dr. Mingw è incluso in Krita. Per sapere come ottenere un backtrace per suo tramite visita la pagina Dr. Mingw debugger.

Windows: la finestra di Krita è semi-trasparente

È probabile che tu stia usando una scheda grafica NVIDIA. A causa di un bug nel driver NVIDIA, che ancora non siamo riusciti ad aggirare, a volte la finestra di Krita diventa trasparente o semi-trasparente. La soluzione consiste nell’attivare la resa Angle dalla finestra delle impostazioni di Krita. Apri il menu Impostazioni (premi Alt-N se la barra dei menu non è visibile e il tuo sistema è in inglese), quindi la finestra Configura Krita. Qui seleziona la pagina Vista, quindi seleziona la resa Angle nella casella a cascata Resa preferita. Riavvia Krita.

Perché ci sono dei caratteri di «e commerciale» (&) in alcuni titoli delle aree di aggancio?

Perché c’è un bug in una delle librerie di terze parti che Krita utilizza (e su cui di conseguenza non ha influenza diretta) per cui le lettere che dovrebbero in realtà essere sottolineate (indicano le scorciatoie da tastiera che possono essere utilizzate quando il menu Impostazioni ‣ Aree di aggancio è aperto) sono invece precedute da una e commerciale (&).

Questo errore si verifica solo con configurazioni di sistema specifiche (è collegato allo stile «Fusion»), oppure con pacchetti ottenuti da terze parti (ad esempio in certe distribuzioni Linux).

Se sei in Linux, il modo migliore di risolvere è utilizzare un pacchetto ufficiale da krita.org, quali i rilasci AppImage, Snap o Flatpak oppure PPA, che sono forniti nella pagina degli scaricamenti.

Tavolette grafiche

Quali tavolette grafiche supporta Krita?

Krita non è molto divertente senza una tavoletta sensibile alla pressione. Se è stata configurata correttamente, Krita dovrebbe funzionare immediatamente.

In Windows devi installare i driver WinTab per la tua tavoletta, oppure devi abilitare l’opzione Input puntatore di Windows 8+ (Windows Ink) nelle impostazioni di Krita.

Qui puoi trovare un elenco delle tavolette supportate da krita curato dalla comunità.

Se stai cercando informazioni sulle tavolette tipo l’iPad o sulle tavolette Android, guarda qui.

Cosa faccio se la tavoletta non è riconosciuta da Krita?

Per prima cosa, controlla se hai installato i driver e simili. La pagina Tavolette da disegno contiene alcune spiegazioni e descrizioni dei problemi più comuni. Se nessuna di queste funziona sarebbe opportuno inviare una segnalazione di errore su bugs.kde.org, insieme con un registro della tavoletta. Ecco come puoi fare per crearlo:

  1. Devi avere qualcosa da scrivere nel file di registro. Nella versione 4.2 puoi usare l’area di aggancio Visore registro per averlo: apri semplicemente il visore del registro e abilita la registrazione.

    Cambiato nella versione 4.2: il visore del registro è stato aggiunto a Krita nella versione 4.2, quindi se ne hai una più vecchia dovrai eseguire Krita nel terminale, se sei in Linux o in macOS. In Windows puoi invece installare DebugView dal sito ufficiale di Microsoft, avviarlo e quindi avviare Krita.

    Quando usi un terminale, assicurati di aver abilitato lo scorrimento illimitato.

  2. Premi la scorciatoia Ctrl + Maiusc + T: vedrai una finestra con messaggio che ti informa che la registrazione è iniziata.

  3. Cerca di riprodurre il problema, così sarai in grado di vedere il registro che viene creato nel visore mentre disegni.

  4. Salva il risultato del visore del registro in un file TXT, e allegalo alla segnalazione di errore.

In Linux è utile avere anche le seguenti informazioni:

  1. lsmod

  2. xinput

  3. xinput list-props (l’ID può essere recuperato dalla voce 2)

Ad ogni modo, negli ultimi cinque anni, il 100% degli utenti di Windows che hanno segnalato un malfunzionamento con la loro tavoletta aveva un problema o con un driver mal funzionante, oppure con un’installazione dei driver danneggiata. Non era un problema di Krita.

Come sistemare uno scostamento della tavoletta in un’installazione a più schermi in Windows

Se noti che il puntatore della tavoletta ha uno scostamento mentre lavori con le tele di Krita, è molto probabile che Krita abbia preso dal sistema una risoluzione dello schermo non corretta. Questo problema si verifica principalmente quando è presente un monitor esterno, e il monitor oppure la tavoletta sono stati collegati dopo che il sistema si è caricato.

Puoi configurarlo andando nelle Impostazioni delle tavolette grafiche.

Microsoft Surface Pro e N-Trig

Krita 3.3 e successive supporta nativamente l’API di Windows Pointer (Windows Ink). Il tuo Surface Pro oppure altre tavolette a penna N-Trig abilitate dovrebbero funzionare immediatamente con Krita dopo aver abilitato Windows Ink in Impostazioni ‣ Configura Krita… ‣ Tavoletta grafica.

Tablet Pro e Surface Pro

A differenza degli amici di Wacom, le tavolette grafiche della linea Surface non possiede pulsanti hardware funzionanti. Tablet Pro è un programma (non libero) che inserisce sullo schermo dei pulsanti virtuali. Krita in versione 3.1 e successive contiene dei profili di scorciatoie predefinite per lavorare con Tablet Pro.

https://tabletpro.com/

Vedi https://www.youtube.com/watch?v=WKXZgYqC3tI per le istruzioni.

In Windows succedono cose strane: scatti, anelli, scarabocchi o poltergeist

Windows ha molte impostazioni per funzionare con una penna. Esse possono però essere fastidiose. Questo strumento può aiutarti a configurare correttamente le impostazioni mentre usi una tavoletta:

https://github.com/saveenr/Fix_My_Pen/releases

In Windows il tocco non sembra funzionare

Potresti dover disabilitare e abilitare il driver del tocco: vai nel gestore del dispositivo (fai clic sul pulsante Avvio e digita gestore dispositivo). Scegli HID (dispositivi per l’interfaccia utente o qualcosa del genere). Scegli Intel® Precise Touch Device. Fai clic col destro, poi disabilitalo. Rifai clic col destro, quindi abilitalo.

Cassetta degli strumenti

Cassetta degli strumenti mancante

Puoi ripristinare lo spazio di lavoro premendo il pulsante più a destra nella barra degli strumenti, quello per cambiare lo spazio di lavoro, quindi fare clic su quello desiderato dall’elenco.

Oppure puoi fare clic col pulsante destro su una barra del titolo di una qualsiasi area di aggancio o anche su uno spazio libero in ogni barra degli strumenti, quindi selezionare Cassetta degli strumenti. È la prima opzione.

Inoltre puoi anche controllare nel menu Impostazioni, ci sono molte cose interessanti; vai quindi nel menu Aree di aggancio e seleziona Cassetta degli strumenti.

La dimensione delle icone è troppo grande

Clic col destro sulla cassetta per impostare la dimensione.

Krita non viene massimizzato

Questo accade quando le tue aree di aggancio sono posizionate in modo tale che la finestra non può essere resa meno alta. Riorganizza il tuo spazio di lavoro.

Risorse

C’è modo di ripristinare un pennello predefinito dopo che ho sovrascritto per errore le sue impostazioni predefinite con delle nuove?

Vedi Riportare una risorsa alla versione precedente.

Come imposto le preimpostazioni preferite?

Clic col destro nell’area di aggancio dei pennelli, e assegnagli un’etichetta. Quindi clic col destro sulla tela per chiamare la finestra a comparsa della tavolozza, un clic sulla seconda icona più a destra nella parte inferiore destra della tavolozza: ora puoi scegliere l’etichetta che contiene il pennello che gli hai assegnato.

Krita può caricare i pennelli di Photoshop?

Sì, ma ci sono delle limitazioni. Puoi caricare i file ABR usando il pulsante Importa nella scheda Pennelli predefiniti dell’editor del pennello. Dal momento che Adobe non ha divulgato le specifiche del formato del file, noi dipendiamo dalla ingegneria inversa per scoprire cosa caricare e attualmente tutto è limitato alle funzionalità di base.

Krita è lento

Ci sono una miriade di ragioni per cui questo potrebbe accadere. Qui sotto trovi un breve elenco.

  • Qualcos’altro sta occupando il processore o la memoria: Spotify e altri programmi di Electron sono noti in questo senso.

  • Stai eseguendo Windows e hai installato un software di terze parti per la sicurezza, ad esempio Sandboxie o Total Defender

  • Stai lavorando su immagini che sono troppo grandi per il tuo hardware (per dimensione, profondità del canale o per numero di livelli)

  • Non hai abilitato l’accelerazione della tela

  • Hai abilitato la sincronizzazione verticale (NVIDIA)

  • In macOS, con certi mac, potresti dover disabilitare l’accelerazione della tela nelle impostazioni di Krita.

Controlla anche questa pagina.

Avvio lento

Probabilmente hai troppe risorse installate. Disattiva qualche gruppo nella voce di menu Impostazioni ‣ Gestisci raccolte di risorse….

Se stai usando Windows col file ZIP portatile, Windows analizza tutti i file ogni volta che avvii Krita. Ci impiega secoli. Usa l’installatore, oppure istruisci Microsoft Security Essentials di fare un’eccezione con Krita.

Pennelli lenti

  • Controlla se hai attivato per sbaglio lo stabilizzatore nell’area di aggancio delle opzioni dello strumento.

  • Prova un’altra modalità di scala, ad esempio trilineare. Impostazioni ‣ Configura Krita… ‣ Vista.

  • Prova una profondità di canale inferiore a 16 bit.

  • Per NVIDIA, prova uno spazio di colori a 16 bit in virgola mobile.

  • Per i processori AMD più vecchi (Krita 2.9.10 e inferiore), disabilita le ottimizzazioni dei vettori, che non funzionano correttamente nei processori AMD: Impostazioni ‣ Configura Krita… ‣ Prestazioni. Ciò non è necessario se hai un processore AMD Threadripper™.

  • È un programma discretamente vorace di memoria, quindi 2 GB sono il minimo; sarebbe però meglio avere almeno 4 GB.

  • Controlla che non ci sia dell’altro a occupare il processore.

  • Se stai usando un pennello più grande, controlla che l’anteprima istantanea sia abilitata (ma assicurati che sia disabilitata per quelli molto piccoli).

  • Imposta la precisione del pennello a 3, oppure ad automatica.

  • Usa un valore maggiore per la spaziatura del pennello.

  • Se tutto questo non risolve, registra un video e pubblica il suo collegamento con una descrizione nella categoria appropriata nel forum Krita Artists.

  • Controlla che OpenGL sia abilitato, se non lo fosse abilitalo. Se è abilitato e sei in Windows, prova la resa Angle. Oppure disabilitala.

Lentezza dopo averci lavorato per un po”

Quando hai un rallentamento, fai clic sulle dimensioni dell’immagine nella barra di stato. Ti dice quanta RAM sta usando Krita, se ha raggiunto il limite e se ha iniziato a utilizzare lo swap. L’uso dello swap può rallentare molto il programma, quindi, o lavori con immagini più piccole, oppure porti al massimo la quantità di RAM nella scheda Impostazioni ‣ Configura Krita… ‣ Prestazioni ‣ Avanzate.

Animazione

Perché la mia animazione è nera nel mio lettore video

Non hai reso l’animazione usando l’opzione «baseline» e stai usando il predefinito Windows Media Player. Rendilo nuovamente usando l’opzione baseline, oppure utilizza un lettore video migliore, ad esempio VLC. Controlla questo utile diagramma.

Strumenti

Scorciatoie

Alcune scorciatoie diventano inusabili dopo aver disegnato per un po”

Hai caricato degli schemi di scorciatoie da tastiera o di tele (ad esempio schemi compatibili Photoshop o SAI) oltre al predefinito? Se è questo il caso, assicurati di aver caricato lo stesso schema sia per tastiera che per tela (ad esempio compatibile con Photoshop sia per le scorciatoie di tastiera che delle tele). Se gli schemi su entrambe le parti non coincidono potresti incorrere in un conflitto di scorciatoie, del tipo: il clic centrale per l’ingrandimento/lo spostamento/la rotazione della tela diventa insensibile, anche il pennello a volte diventa inusabile.

Licenza, diritti e Krita Foundation

Chi possiede Krita?

La Stichting Krita Foundation possiede il marchio di Krita. I diritti d’autore del codice sorgente sono posseduti da chiunque ci abbia lavorato.

Chi e che cos’è Kiki?

Kiki è uno scoiattolo cibernetico. È la nostra mascotte, ed è stata disegnata da Tyson Tan. Abbiamo scelto uno scoiattolo quando abbiamo scoperto che «krita» in albanese vuol dire scoiattolo.

Perché Krita è libero e gratuito?

Krita viene sviluppato come software libero all’interno della Comunità KDE. Crediamo che i buoni strumenti dovrebbero essere disponibili per tutti gli artisti. Puoi anche comprare Krita nel Windows Store se vuoi supportare il suo sviluppo, oppure se vuoi avere gli aggiornamenti automatici alle versioni più recenti.

Perché Krita non è gratis in Steam e nel Windows Store?

Krita in Steam e nel Windows Store è sempre un software libero e open source; i binari sono esattamente gli stessi che puoi scaricare da krita.org. Abbiamo messo prezzo per lo scaricamento di Krita da entrambi gli store per supportare il suo sviluppo. Nessuno si arricchisce con questo, ma i proventi da Steam e dal Windows Store attualmente pagano il coinvolgimento in Krita di quattro sviluppatori a tempo pieno. Vedi Krita disponibile dal Windows Store per maggiori informazioni.

Posso utilizzare Krita per fini commerciali?

Sì. Ciò che crei con Krita è solamente di tua proprietà. Possiedi il tuo lavoro, quindi puoi licenziare la tua arte come vuoi: la licenza GPL di Krita si applica infatti solo al suo codice sorgente. Krita può essere usato commercialmente dagli artisti per qualsiasi scopo, dagli studi per creare l’arte concettuale o le trame, oppure dagli artisti del gioco che lavorano su giochi commerciali per rendere gli effetti visivi, dagli scienziati per la ricerca e dagli studenti nelle istituzioni educative.

Puoi anche fare dei video o lo streaming del tuo desktop con l’interfaccia di Krita visibile (e possono essere utilizzati per creare delle esercitazioni artistiche o dei time lapse).

Se modifichi Krita e distribuisci il risultato, devi però condividere con noi le tue modifiche. La licenza GNU GPL ti garantisce queste libertà. Nessuno te le porterà mai via.

Posso avere Krita per iPad o per Android?

Non per iOS o iPadOS in questo momento: ci sono comunque dei problemi per inserire nell’iOS App Store un’applicazione concessa in licenza sotto la GNU Public License V3. Krita per Android è attualmente in fase di beta nel Google Play Store. F-Droid è in arrivo.

Chi traduce Krita

Krita è una applicazione KDE, e ne va fiera! Questo significa che le traduzioni di Krita sono fatte dalle squadre di localizzazione di KDE. Se vuoi dare una mano, unisciti alla squadra della tua lingua! Hai un altro modo per aiutare Krita ad apparire meglio in ogni lingua: unisciti alla squadra di sviluppo e aiuta a correggere quei problemi nel codice che rendono Krita più difficile da tradurre.

Per istruzioni più generali riguardo la collaborazione nella localizzazione di KDE, consulta https://community.kde.org/Get_Involved/translation.

Riferimento

https://answers.launchpad.net/krita-ru/+faqs